Athos delle Forre – Campione internazionale di lavoro

Felice Steffenino

Athos delle Forre

Athos delle Forre LOI 12599 – Bracco Italiano maschio bianco arancio

Athos delle Forre è nato il 15.3.1972 da Lord e da Bora 2ª delle Forre, titolare di due Riserve di CAC in Expo, figlia di Roberto delle Forre e di Bora delle Forre.

Allevatore, proprietario e conduttore: Edmondo Amaldi e Bruna Amaldi.

Titolo conseguito da Athos delle Forre

  • Campione internazionale di Lavoro

Partecipazione ai concorsi

Athos delle Forre fu soggetto molto tipico, sul ring, E. Caraffini gli rilasciò il CAC, P. Ciceri la Riserva di CAC. In Italia, sul terreno, tra il 1974 ed il 1978, ottenne 8 risultati con 4 vittorie. In prove classiche su starne, si affermò due volte con l’ECC ed una con il MB.

In prove classiche su quaglie liberate, vinse con il CAC, si classificò 2° ECC e 3° MB.

In prove di caccia si classificò 2° MB e si affermò con il CAC CACIT a San Giovanni della Querciola nell’ottobre del 1977, davanti al pari razza Tito che ottenne la Riserva. In quel l’occasione, fu condotto da Cesare Bonasegale titolare dell’affisso «del Boscaccio».

All’estero, completò le distinzioni per il titolo internazionale di lavoro nel 1977.

Caratteristiche attitudinali

Soggetto di temperamento, sfoggiava andatura di razza, con trotto sciolto ed elegante portamento di testa, cerca intraprendente eseguita con metodo esemplare, raziocinio ed equilibrio a contatto con l’emanazione.

Andava sul selvatico con caratteristica filata da lontano, fermava con bella espressione, guidava con autorità, concludeva con sicurezza.

Riproduzione

Illustrò la storia della razza anche come riproduttore.

Con Pola, figlia di Pitù di Valgrisanche e di Daga delle Forre, il 19.3.1977 generò Ines di Cascina Croce, femmina roano marrone, titolare sul ring di un CACIB, un CAC, un CAC Riserva di CACIB, la quale conseguì due 2° MB in prove di caccia ed un MB in prova classica su quaglie liberate.

Con Dama il 29.1.1977 generò Taina del Boscaccio, l’1.5.1979 Carisna del Boscaccio, Galantom del Boscaccio, Nasta del Boscaccio. Taina, femmina bianco arancio, si classificò 2° MB in prova di caccia su starne.

Carisna, femmina roano marrone, ottenne un CQN in prova di caccia, nell’ottobre del 1982.

Galantom, titolare di due CAC e di un 1° ECC in Raduno di Club sul ring, conseguì un 2° MB in prova di caccia nell’ottobre del 1982, venne incluso, come riserva, nella squadra italiana che partecipò alla prima edizione di Coppa Europa per le razze continentali, corsa ad Asti il 9 aprile del 1983.

Nasta, femmina bianco arancio, CAC e 2° ECC al Raduno di Club sul ring, vincitrice in prove di caccia, nel marzo del 1982, il 20 con il CAC CACIT a Grassobbio, il 24 con l’ECC ad Asti, nel 1984, completate le distinzioni, verrà proclamata Campione italiano di Lavoro.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *