Umago – Campione internazionale di Lavoro

Felice Steffenino

umago

Umago LOI 13840 – Bracco Italiano maschio bianco arancio

Umago è nato il 7.12.1972 da Lord e da Catina delle Forre

Allevatore e proprietario: Sergio Settimio Caranti

Conduttore: Luigi Bottani

Nerone delle forre
Primi anni ’70. Il mitico braccofilo Sergio Settimo Caranti con (da sinistra) Nerone Delle Forre, Umago e Catina delle Forre.

Titoli conseguiti da Umago

  • Campione italiano di Lavoro;
  • Campione internazionale di Lavoro

Partecipazione ai concorsi di Umago

Umago fu soggetto molto tipico, sul ring Camillo Valentini gli rilasciò il CAC, Enrico Faja il 1° ECC. In Italia, tra il 1974 ed il 1979, conseguì 80 risultati sul terreno con 54 vittorie. Ottenne il primo affermandosi con l’ECC in prova classica su quaglie liberate nell’aprile del 1974. Inoltre, nella specialità, vinse ancora undici volte con il CAC, diciannove con l’ECC, sei con il MB; si classificò tre volte 2° ECC di cui due volte con la Riserva di CAC, una volta 2° MB, ottenne tredici CQN.

In prove di caccia, vinse con il CAC CACIT a Castelmerlino nel novembre del 1976, battendo nella propria batteria il drahthaar Arras v.d. Masch che ottenne la 2ª Riserva di CAC, a Tortona nel luglio del 1978, davanti al pari razza Ercole dell’Asolano 2° MB, con il CAC Riserva di CACIT al Mezzano nel marzo del 1978, battuto nel barrage dalla pari razza Dama che si affermò con entrambe le massime distinzioni, con il CAC a Rimini nel marzo del 1975, davanti a Nerone delle Forre che si classificò 2° MB, a Casalecchio di Reno nel settembre del 1977, a La Cattanea nell’ottobre del 1978. Infine si affermò ancora tre volte con l’ECC, si classificò 2° e 3° ECC, ottenne tre CQN.

nerone delle forre
Da sinistra: Nerone delle forre, Umago e Catina Delle Forre

In prove classiche su starne, vinse con il CAC CACIT, nel 1978, in marzo a Strozzavolpe, in aprile a Casalecchio di Reno, unico classificato entrambe le volte, con il CAC al Mezzano nel settembre del 1976 ed a Casalecchio di Reno nel settembre del 1978. Infine vinse ancora quattro volte con l’ECC e si classificò due volte 2° ECC di cui una con la Riserva di CAC, battuto dal pari razza Asso dell’Asolano.

Al Mezzano, nel settembre del 1976, aveva completato le distinzioni per il titolo nazionale di lavoro all’età di 3 anni e 9 mesi. All’estero, completò le distinzioni per il titolo internazionale di lavoro nel 1978. Va considerato un formidabile vincitore di prove in tutte le specialità.

Caratteristiche attitudinali

Umago risultò soggetto di classe eccelsa per personalità, decisione, andatura, portamento, senso del selvatico. Sfoggiava azione autoritaria, sempre tesa ed avida, cerca intraprendente, intelligentemente impostata a sfruttare vento e terreno con esemplare visione dei luoghi. Per la potenza dei mezzi, fornì prestazioni ad alto livello con continuità.

Altea e Umago
Quattro grandi in un solo scatto: Giuseppe Colombo Manfroni con Altea e Luigino Bottani con Umago, rispettivamente CAC e ris. CAC alle classiche di Montepetrano nel 1974

Riproduzione

Va annoverato con i rari soggetti che costituiscono le pietre miliari della storia della razza perché seppero illustrarla anche come razzatori. Generò Fer, i fratelli Zago e Zoom di Valgrisanche, Daia.

Inoltre, con Loli  il 13.11.1976 generò Juna di Primarosa, femmina bianco arancio, CAC e Riserva di CAC sul ring, classificatasi due volte con il MB in prove classiche su quaglie liberate.

Con Luna, ECC sul ring, figlia di Unn di Zerbio e di Selva delle Forre, il 6.1.1977 generò Circe, 1° ECC in prova di caccia, 1° ECC, 2° e 3° MB in prove classiche su quaglie liberate.

Con Rea di Montepetrano, il 17.4.1977 generò Darfo di Montepetrano e Duca di Montepetrano, entrambi maschi bianco arancio. Darfo, condotto da L. Bottani, tra il 1979 ed il 1982, conseguì 39 risultati sul terreno. In prove di caccia su starne, vinse tre volte con l’ECC, una con il MB e si classificò una volta con il MB. In prove di caccia, a Busto Garolfo nel settembre del 1980, vinse con il CAC CACIT in due prove consecutive, battendo Lando, un figlio di Asso dell’Asolano che ottenne la Riserva di CAC, e Fer che si classificò 2° ECC. Inoltre, si affermò ancora cinque volte con l’ECC, una con il MB, si classificò cinque volte con l’ECC di cui una con la Riserva di CAC e 2° MB. Gareggiò in prove classiche su quaglie liberate. Vinse con il MB, si classificò due volte 2° ECC, quattordici con il MB, ottenne tre CQN.

Duca, tra il 1979 ed il 1982, conseguì 12 risultati sul terreno. Vinse due volte con l’ECC in prove di caccia su starne. In prove di caccia su selvaggina naturale, si affermò tre volte con l’ECC, si classificò due volte 2° ECC di cui una con la Riserva di CAC CACIT, battuto da Daia, una figlia di Umago la quale ottenne le massime distinzioni, una volta con il MB, conseguì un CON. Gareggiò in prove classiche su quaglie liberate. Si classificò 1° ECC, 1° MB e 3° MB.

La Ch. It. Lavoro Daia
La Ch. It. Lavoro Daia, figlia di Umago x Creta

Con Cosetta dei Ronchi, figlia di Unn di Zerbio (vedi Camp. B.) e di Bea dei Ronchi, il 31.5.1977 generò Maia (24062), la quale, tra il 1980 ed il 1981, conseguì 7 risultati sul terreno. In prove di caccia, vinse tre volte con il MB, si classificò 3° ECC e due volte con il MB. In prove classiche su quaglie liberate, si classificò 2° ECC con la Riserva di CAC.

Con Tua dei Ronchi, figlia di Po dei Ronchi e di Lessi dei Ronchi, il 3.10.1978 generò Uilca di Valgrisanche, femmina roano marrone, CAC sul ring e 1° MB in prove classiche su quaglie liberate.

Con Arpa di Montepetrano, figlia di Abignente, il 13.10.1978 generò Fata di Montepetrano, ECC sul ring e CQN in prove di caccia.

Con Creta, madre di Daia il 7.4.1979 generò Alcor (27395), maschio bianco arancio, il quale vinse tre volte con il MB in prove classiche su quaglie.

Con Tita della Riserva di Belgioioso, figlia di Bimbo di Zerbio e di Cina, il 28.5.1979 generò Caio (40332), CQN in prova di caccia.

Con Diana 2ª Dell’Asolano, ECC in Expo, il 15.9.1979 generò Ciro, maschio bianco arancio, il quale, tra il 1981 ed il 1982, conseguì 5 risultati sul terreno. Vinse in prove di caccia con l’ECC ed il MB, si affermò due volte con il MB ed ottenne un CQN in prove classiche su quaglie liberate.

Ancora con Creta, madre di Daia il 29.2.1980 generò Bettina di Villa Carla e Umag di Villa Carla, soggetti entrambi bianco arancio.

Bettina conseguì il 2° ECC sul ring ad un Raduno di Club, un CQN in prova di caccia, un 1° ECC, un 1° MB ed un CQN in prove classi che su quaglie liberate.

Umag vinse con il CAC CACIT in prova di caccia a Casalecchio di Reno, nel settembre del 1982, davanti al pari razza Darfo di Mon tepetrano suo consanguineo per parte del padre Umago (vedi il cap. Riproduzione).

 

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *